oms-kpis-successo-omnicanale-strategia

Strategia omnicanale: quali indicatori chiave da considerare per valutare se il vostro attuale OMS è efficace per raggiungere i vostri obiettivi presenti e futuri

L’omnicanalità in una azienda non è una novità, quello che c’è di nuovo, soprattutto dall’inizio della pandemia, è l’importanza che le strategie omnicanale hanno assunto nelle roadmap dei retailer.

Quotidianamente i nostri esperti parlano con potenziali clienti per valutare insieme a loro cosa si aspettano dalla trasformazione digitale omnicanale del loro business e quali siano gli strumenti che pensano di usare per poterla attuare. Spesso però riscontrano che la corsa verso l’omnicanalità è rallentata dai limiti del sistema informatico utilizzato.

I retailer che hanno provato a inoltrarsi da soli nell’omnicanalità, nella maggior parte dei casi,  hanno implementato soluzioni in-house o hanno integrato soluzioni già esistenti con alcuni flussi di lavoro specifici che purtroppo, se pur creati ad hoc, non sono flessibili o offrono solo funzionalità standard Ship from Store & Click and Collect.

Quando non basta una soluzione in-house, ma serve implementare il migliore OMS SaaS in circolazione?

Se avete deciso di rivolgervi a degli esperti nel mondo dell’omnicanalità, significa che avete individuato dei punti deboli nella vostra strategia aziendale. Se però le soluzioni in-house, spesso implementate frettolosamente, non hanno portato i risultati aspettati, dovreste valutare di rivolgervi a un esperto del settore.
Vi consigliamo di leggere quanto segue e, se riscontrate anche solo una delle problematiche elencate, noi di OneStock abbiamo le soluzioni che fanno al caso vostro.

  • Un Software on-premises. Nonostante le soluzioni SaaS siano ormai diffuse in molti settori, avete deciso di installare e gestire parte o tutto l’IT dell’azienda in-house, attraverso computer locali e magari chiedendo il supporto tecnico di una terza parte? Vi sarete accorti che questo sistema è costoso da mantenere e difficile da modificare e arricchire con nuove soluzioni.
  • Un patchwork di soluzioni diverse, non interconnesse e non comunicanti tra loro.  L’OMS ha impatto su tutti gli strumenti esistenti, siano essi legati al front-end (l’interfaccia visibile ai potenziali clienti) o al back-end (dalla logistica alla contabilità, …). È quindi necessario che i dati fluiscano tra tutti questi sistemi senza intoppi, in tempo reale, cosa che purtroppo non è sempre possibile con implementazioni frettolose e non ben strutturate.
  • Una Delivery Promise imprecisa o approssimativa. I clienti non si accontentano più dell’indicazione di consegna “entro 3-6 giorni”, pretendono una “Delivery Promise” (o Promessa di Consegna) completa, precisa, veritiera e trasparente. Vogliono informazioni relative a tutte le fasi della loro esperienza di acquisto,dal momento dell’ordine al momento dell’eventuale reso.
  • Visione frammentata dello stock. Qualsiasi processo omnicanale, necessita di una visione accurata, in tempo reale e precisa di tutto lo stock, inclusi magazzino, negozio, dropshipper, franchising e stock futuri. È solo con tale visibilità che tutte le operazioni possono essere ottimizzate e tutti i servizi omnicanale implementati porteranno il ROI atteso e la soddisfazione del cliente.
  • Capacità di analisi limitata. Senza dettagliate informazioni e dati precisi sulle vostre prestazioni omnicanale, non sarete in grado di valutare se le soluzioni implementate frettolosamente siano vantaggiose o meno. Il vostro ROI sarà complicato da misurare e la vostra strategia omnicanale globale sarà quasi impossibile da valutare. La comprensione dei dati è quasi più importante dei dati stessi. Avete bisogno di un OMS che vi assicuri una accurata visione dei dati e dei processi così che possiate ragionare sui risultati e migliorare le vostre operazioni.
  • Più piattaforme per più soluzioni. Quando i diversi scenari omnicanale non sono gestiti da un’unica piattaforma o da un’unica app sui vostri tablet in-store, il lavoro del vostro staff sarà di certo rallentato e appesantito. La tecnologia dovrebbe essere un aiuto, non un ostacolo. Uno dei prerequisiti per avere nei vostri store una digitalizzazione di successo è che al personale sia fornito uno strumento unico con un’interfaccia utente molto semplice e intuitiva che gli permetta di gestire tutte le soluzioni omnicanale implementate.

Il vostro OMS è funzionale o ha margine di miglioramento? Alcune semplici KPIs per scoprirlo

In questa parte dell’articolo vogliamo condividere con voi alcuni KPI che possono aiutarvi a valutare se il vostro attuale OMS sia valido o potrebbe essere migliorato.

Facciamo riferimento alle soluzioni omnicanale più diffuse: Click & Collect, Ship from Store e Delivery Promise.

  • Click & Collect :

Qual’è la percentuale di articoli che vengono inviati dal vostro magazzino centrale allo store scelto dal cliente come punto di ritiro per il suo ordine?
Se è superiore al 50%, qualcosa non funziona perché la soluzione dovrebbe portare a una diminuzione dei costi di trasporto e ad uno store che, anche per i clienti non web, è sempre rifornito degli articoli più richiesti. Contattateci per sapere quali soluzioni One Stock può proporvi per ottimizzare le vostre operazioni/costi di approvvigionamento.

  • Analisi dei vostri dati :

Il vostro OMS attuale vi permette di avere una sorta di business intelligence che vi dia una visione d’insieme delle vostre operazioni? Per esempio, potete analizzare il rapporto degli ordini frazionati?

  • Ship from Store : 

Qual’è la percentuale di annullamento degli ordini legata a informazioni errate sugli stock? Se è superiore al 5%, il vostro servizio Ship from Store non è impostato correttamente o non funziona correttamente.
Qual’è il tasso di indisponibilità, articolo per articolo, sul vostro sito di e-commerce? La percentuale, ovviamente varia a seconda del tipo di articoli e del periodo dell’anno, ma se è regolarmente del 20 – 30%, avete un buon margine di miglioramento.

  • Delivery Promise :

Quanto è accurata la vostra Delivery Promise? Il cliente che effettua l’ordine può esattamente sapere quando riceverà gli articoli? Se non è così, anche in questo caso c’è un buon margine di miglioramento.

Volete saperne di più sull’OMS di OneStock, il migliore in circolazione?
Contattateci

Altre letture