crisi globale della logistica.png

LA CRISI GLOBALE DELLA LOGISTICA : Come migliorare l'accesso agli stock dei magazzini in vista delle festività

Dopo un anno pesantemente colpito dalla crisi sanitaria, il 2021 grazie ad una ripresa economica, è stato caratterizzato anche da una ripresa del commercio a livello mondiale (+11,4%*). Tuttavia, sta emergendo un nuovo problema:i rifornimenti, il trasporto e la distribuzione delle merci stanno lavorando sotto un’enorme pressione.


La ripresa del commercio e l'aumento esponenziale della domanda stanno portando ad un forte aumento del costo delle importazioni. Ed è questo il punto critico da risolvere! I retailer hanno bisogno di rifornire i loro stock rapidamente e di avere una visione dettagliata e aggiornata delle loro scorte future per poter fare ai loro clienti una delivery promise (promessa di consegna) affidabile e precisa.


Tuttavia, questo viene reso difficile dalle tensioni riguardanti le vie dei rifornimenti e dei trasporti merci, ricordiamo, per esempio, il recente blocco del canale di Suez da parte dell'Ever-Given nel marzo 2021. Questo evento, che è diventato di dominio pubblico, non è altro che una conseguenza della crisi globale della logistica. A causa della congestione nel trasporto marittimo, della carenza di container e delle difficoltà di reclutamento del personale, i tempi di trasporto sono raddoppiati.


Ecco alcuni esempi eloquenti della crisi:

  • Nike ha annunciato alla fine di settembre che alcuni dei suoi prodotti non sarebbero stati disponibili per un breve periodo.
  • L'industria dei giocattoli ha anticipato le consegne dei prodotti in vista del Natale e negli stock ha il 20% in più di prodotti rispetto all'anno scorso**.

In questo contesto quali misure possono adottare i retailers per soddisfare la crescente richiesta di prodotti da parte dei loro clienti?

1. Accorpare gli stock futuri nella visualizzazione dei prodotti disponibili alla vendita sur vostro sito ecommerce

Una delle principali sfide in questo momento di crisi è quella di soddisfare e fidelizzare i clienti, soprattutto i clienti web. Diventa strategico poter rendere disponibile alla vendita anche lo stock futuro (compresi gli articoli in fase di riassortimento e in transito). Questo darà ai retailers la possibilità di soddisfare le richieste dei clienti e, soprattutto, eviterà che questi si rivolgano ai concorrenti per fare i loro acquisti.
 
Lo stock futuro è disponibile per la consegna entro 15-20 giorni dalla partenza dei container. poter avere questa informazione già nel momento della scelta di un prodotto, permetterà ai clienti di decidere se cambiare idea o continuare i loro acquisti. In ogni caso, la delivery promise (promessa di consegna) sarà chiaramente visibile e monitorata nel tempo grazie a mirate notifiche relative alla preparazione dell'ordine, alla spedizione e ai modi e tempi di consegna.

La gestione dello stock futuro può essere fatta direttamente grazie ad un Order Management System (sistema di gestione degli ordini) che incorpora lo stock futuro, cioè in arrivo, con tutti gli altri stock disponibili e coordina lo smistamento gli ordini una volta che i prodotti sono stati ricevuti nelle varie sedi.

2. Rendere disponibile agli store tutto lo stock unificato

Ammettiamolo: se hai problemi di rifornimento dei prodotti, è probabile che deluderai dei possibili clienti! È quindi necessario affidarsi a soluzioni di omnicanalità per aumentare il numero di referenze disponibili nei negozi.
 
In questo contesto, Order in Store è la soluzione ideale per il punto vendita perché permette di collegare i singoli store a tutti i punti di stoccaggio disponibili (magazzini, negozi, fornitori, scorte future, ecc.). Order in Store permette allo staff del negozio di offrire una migliore assistenza ai clienti: se cercano un prodotto che manca in quel negozio, il personale, grazie alla visione unificata, può verificarne la disponibilità tra tutte le scorte disponibili e non solo tra quelle presenti in quel singolo store. Lo staff vendite può poi ordinare gli articoli direttamente per il cliente utilizzando l'app personalizzata del negozio. Il processo è semplice e il cliente può alla fine scegliere  se farsi consegnare l'articolo direttamente a casa o ritirarlo in negozio non appena disponibile! Tutti ci guadagnano:
 

  • I clienti più previdenti, che pianificano i loro acquisti natalizi in anticipo, saranno i primi ad essere serviti grazie allo stock unificato, e la loro fidelizzazione al brand non potrà che aumentare.
  • I negozi più piccoli possono trarre vantaggio dalla soluzione Order in Store per ampliare notevolmente il loro assortimento e soddisfare i loro clienti. Per esempio, il nostro cliente ba&sh ha visto un aumento del 6% delle vendite in negozio!

3. Sfruttare le capacità dell’omnicanalità per aiutare i clienti a preparare i loro acquisti futuri

L'omnicanalità fornisce una serie di soluzioni che permettono ai clienti di essere ben informati prima di visitare un negozio. È importante anticipare le loro esigenze: "L'articolo che sto cercando sarà disponibile in negozio?", "Mi piace questo paio di scarpe, ma vorrei provarle in due misure prima dell'acquisto. Non voglio sbagliare", "Voglio comprare un regalo per la mia ragazza, ma non so da dove iniziare. Cosa va di moda?". Le soluzioni omnicanale possono rispondere a ciascuna di queste esigenze!

  • "L'articolo che sto cercando sarà disponibile in negozio?" Abituati all'immediatezza del web, ai clienti piace avere tutte le informazioni necessarie prima di andare allo store, soprattutto per lo shopping natalizio. Per migliorare lo shopping e l’esperienza omnicanale dei tuoi clienti, il tuo sito web deve permettere loro di consultare lo stock del negozio prima di essere nel negozio. Questa funzione sta diventando un must-have, tanto che Google ha aggiunto ai suoi risultati di ricerca lo stato "in stock".
  • "Mi piace questo paio di scarpe, ma vorrei provarle in due misure prima di acquistarle. Non voglio fare un errore". Questa richiesta è molto comune. L'obiettivo è quello di garantire ai clienti l'accesso immediato ai prodotti che stanno cercando quando entrano nel negozio e, in definitiva, di facilitare la vendita. Grazie alla soluzione Reserve & Collect (prenota e ritira) i clienti possono prenotare uno o più prodotti nel negozio di loro scelta, senza alcun pagamento anticipato. Gli articoli vengono messi da parte appositamente per loro che non appena arrivano in negozio li possono provare senza noiose attese.
  • "Voglio comprare un regalo per la mia ragazza, ma non so da dove iniziare. Cosa va di moda?". La soluzione appointment - in store (appuntamento in negozio) offre al cliente la possibilità di prendere un appuntamento in negozio per un'esperienza di shopping personalizzata che gli permetterà di scoprire nuovi prodotti, provare diversi stili, ricevere consigli per un regalo o per un acquisto personale... Questo è il modo migliore per garantire che il cliente sia accompagnato durante lo shopping da un personal shopper che lo aiuterà a trovare l’acquisto perfetto!

 
* Prospettive globali per l'autunno 2021: Un recupero discontinuo, Ministero francese dell'economia, delle finanze e della ripresa
** Jacques Baudoz, CEO di JouéClub, per RTL, il 05 ottobre 2021

Condividere:

Aggiungi un commento

Articoli simili

oms-promessa-consegna-ordine-ecommerce.png
24/01/2022

Delivery Promise, la promessa che DEVE ESSERE MANTENUTA

oms-wms-principali-differenze.png
19/01/2022

OMS vs WMS: cosa sono e quali sono le principali differenze?