faq-dubbi-order-in-store-soluzione

Order in Store: le 7 domande che tutti ci pongono per ben capire la soluzione

I retailer devono oggi modificare la loro esperienza di acquisto in store così da assecondare le loro nuove abitudini di fare shopping dei clienti;

Tante sono le soluzioni tecnologiche possibili già esistenti sul mercato, dall’offerta di una vasta gamma di opzioni di consegna (Express Delivery, Click & Collect, Reserve & Collect…) all’offerta di nuovi servizi in-store come In-store Appointments o Order in Store.

E’ proprio quest’ultima soluzione, Order in Store, quella che più piace a retailer e clienti. Le sue caratteristiche sono talmente intriganti che è facile comprenderne il perché: permette agli addetti alla vendita di ordinare tramite un cellulare o un tablet, direttamente dallo store, articoli richiesti dai clienti che però non sono presenti in magazzino. Inoltre permette di decidere, insieme al cliente, se gli articoli ordinati gli saranno consegnati direttamente a casa oppure in uno store di sua scelta.

Se state pensando di implementare questa soluzione, in questo articolo trovate le 7 FAQ che vi permetteranno di dissolvere ogni dubbio e che, almeno lo speriamo, vi convinceranno a rivolgervi a noi di OneStock per farlo.

ddddd

1. La soluzione di Order in Store può connettersi facilmente alle tecnologie esistenti?

dddd

Il retailer che implementa Order in Store, si aspetta che la nuova soluzione si connetta facilmente a tutti i software e sistemi IT esistenti. Vi suggeriamo di assicurarvi che la soluzione utilizzi le API, che permetteranno alla soluzione di “comunicare” facilmente con il vostro sistema IT esistente.

Un’altro suggerimento è quello di cercare un fornitore che abbia già un’integrazione con le vostre soluzioni tecniche esistenti. Con noi potete stare tranquilli, infatti OneStock è già integrato con Salesforce, Magento, Hybris, Paypal, Mirakl, Ginkoia, UPS, DHL, Stuart, Microsoft Dynamics, Aptos, Retail Assist, Logys, Adyen, HiPay e molti altri!

dddd

2. Quanto dura la fase di implementazione di un servizio di Order in Store?

dddd

Quello che vi possiamo dire è che non tutte le soluzioni sono tra loro uguali quindi tenetene conto quando definite le scadenze del progetto legato all’implementazione di una soluzione Order in Store.  Noi siamo orgogliosi di dirvi che OneStock è stato in grado di implementarla in sole 11 settimane quando ha collaborato con il famoso retailer di lusso britannico Jigsaw, ed é solo uno dei tanti esempi che avremmo pouto darvi.

ddd

3. La soluzione può connettersi agli stock dei magazzini e alla rete degli store?

dddd

L’implementazione efficiente di Order in Store richiede che la soluzione sia in grado di connettersi non solo allo stock di magazzino, ma anche allo stock disponibile nella rete degli store. Se un cliente sta cercando un articolo specifico e quell’articolo si trova in un altro store a soli 15 minuti di distanza, non sarebbe conveniente né ecologico farsi spedire l’articolo da un magazzino più distante. Questo è il vantaggio di Order in Store, una soluzione che, connettendosi a tutti i punti di stoccaggio e assicurando una visione unificata delle scorte, è la chiave per un ROI ottimizzato.

dddd

4. La soluzione può elaborare i pagamenti?

ddd

Per semplificare il processo di ordine, la soluzione dovrebbe essere in grado di elaborare i pagamenti direttamente dal device che ha effettuato l’Order in Store. Questa opzione diventa molto utile soprattutto nei momenti e nei periodi di maggiore affluenza di clienti. Infatti se il personale che ha effettuato l’ordine può anche finalizzarlo con il pagamento, eviterà al cliente lunghe attese in coda alla cassa ed eviterà di congestionare lo store. Dato che probabilmente avrete un forte passaggio nei negozi durante la stagione dei saldi e delle vacanze, è probabile che i vostri livelli di scorte varieranno notevolmente da negozio a negozio, quindi essere in grado di inviare i collaboratori del negozio per prendere gli ordini in negozio può essere un vero vantaggio.

dddd

5. La soluzione può dare la data esatta di quando il cliente riceverà i prodotti acquistati via Order in Store ?

dddd

Il cliente prima di finalizzare l’ordine vuole sapere esattamente quando l’articolo arriverà. Non è più sufficiente dare delle informazioni generiche, il retailer deve migliorare e riuscire a dare una promessa di data di consegna accurata e affidabile, questa è la chiave per la soddisfazione del cliente,questo è quello che Order in Store vi potrà dare.

dddd

6. Come si può stimolare il personale dello store a sfruttare questa soluzione al suo pieno potenziale?

dddd

E’ importante definire in fase di implementazione alcuni aspetti pratici come ad esempio se gli ordini Order in Store contino interamente per gli obiettivi di fatturato dello store che evade l’ordine oppure se vengono divisi tra lo store che ha effettuato l’ordine e quello che lo ha evaso. Per poter sfruttare in pieno le potenzialità della soluzione, queste potenzialità devono essere chiare a voi retailer in primo luogo, ma anche e soprattutto al vostro personale addetto alle vendite che deve considerare questo nuovo strumento non come fonte di lavoro aggiunto, ma come un alleato per raggiungere i propri obiettivi.

dddd

7. La soluzione può essere collegata al database clienti esistente?

dddd

Connettersi al database clienti esistente quando si effettua un ordine tramite un’applicazione mobile nello store è indispensabile perché permette di raccogliere più informazioni sulle abitudini di acquisto del cliente e di consigliarlo al meglio per migliorare la sua esperienza di acquisto e per dare al personale dello store la possibilità di far finalizzare un’ulteriore cross-selling.

Order in Store è un ottimo modo per migliorare l’esperienza del cliente e il fatturato, ma dovete assicurarvi di scegliere una soluzione e un fornitore con tutte le carte in regola. 

dddd

Altre domande su Order in Store?

I nostri esperti Omnicanale sono disponibili, contattateci ora!

Altre letture