Vendita al dettaglio: i principali trend omnicanale per il 2022

Il 2022 è appena iniziato e possiamo già affermare che sarà l’anno del commercio omnicanale e che la spunteranno i retailers che sapranno mettere il cliente al centro del loro ecosistema omnicanale.
Per permettervi di essere pronti ad affrontare l’anno con tutti gli strumenti necessari, vi spieghiamo quali saranno, secondo gli esperti della OneStock, i 4 trend principali nel 2022.

Trend 1: l’ambiente al centro di tutte le strategie logistiche!

Il nostro rapporto mostra chiaramente che i retail che non adotteranno una strategia green saranno i grandi perdenti nel 2022! Più del 60%* dei clienti si dice preoccupato per l’ambiente e vorrebbe che i brand usassero metodi di produzione più etici, tecnologie e strategie eco-friendly mirate a diminuire l’impatto negativo sull’ambiente.
I brand devono uniformarsi alle richieste dei clienti, ottimizzare i sistemi logistici e sforzarsi di apportare miglioramenti in tutte le fasi del percorso di acquisto definendo a priori gli obiettivi che si prefiggono.

La nostra soluzione di Delivery Promise soddisfa il cliente moderno che chiede trasparenza e, prima di finalizzare il proprio acquisto, vuole informazioni sull’impatto ambientale che hanno i diversi metodi di consegna che può scegliere.

Trend 2: migliorare la gestione dei resi!

I retail devono porsi come obiettivo costante l’ottimizzazione dell’esperienza di acquisto del cliente, è quindi importante che affrontino l’oneroso argomento della gestione dei resi.
Il 30% degli ordini online viene reso, quindi è necessario che la gestione dei resi diventi efficiente e funzionale.
Tutti gli scenari possibili  devono essere presi in considerazione: acquisto online-reso in store (BORIS), acquisto in store- reso via posta, acquisto in store-reso in store, acquisto online -reso per posta (con un’etichetta prestampata), …

I retailer in grado di offrire opzioni di reso rapide e fluide non solo hanno clienti più soddisfatti e fidelizzati ma anche un vantaggio competitivo sui loro concorrenti.

Trend 3: Digitalizzare gli store per un’esperienza d’acquisto più diretta e connessa!

I retailer devono aumentare i servizi digitali che offrono all’interno degli store per soddisfare i propri clienti che chiedono un percorso di acquisto sempre più veloce e personalizzato.
Lo store non è più solo un semplice punto vendita. Diventa un punto in cui il cliente può fare i suoi ordini (soluzione Order in Store), un mini-store per evadere gli ordini Ship from Store, uno showroom personalizzato grazie alla possibilità di avere appuntamenti In-Store.

E i risultati di queste soluzioni omnicanale non si faranno attendere:

  • un aumento medio del 30% delle vendite web con Ship from Store di One Stock
  • un aumento del 6% delle vendite nel primo mese di attivazione di Order In-Store (ba&sh)
  • un carrello dei clienti omnicanale in media triplicato grazie agli appuntamenti in store (RougeGorge Lingerie)

Trend 4: l’e-commerce è il preferito dai clienti!

Forrester** prevede che l’e commerce (esclusi cibo e viaggi) in Europa crescerà del 25% nel 2022. Questo non fa che confermare la necessità per i retailer di implementare soluzioni omnicanale che ottimizzino la redditività del loro canale digitale (Ship from Store, Click & Collect, Reserve & Collect, Delivery Promise…).

I consumatori vogliono che i loro acquisti siano pratici, intuitivi, fluidi, veloci e l’e-commerce è la soluzione. Il sistema di gestione degli ordini di One Stock permette al vostro brand di rispondere a tutte le esigenze dei clienti. Non fatevi trovare impreparati, implementando l’OMS della OneStock tutti gli ordini web potranno essere evasi grazie alla gestione omnicanale dello stock e all’utilizzo  intelligente di tutti gli stock disponibili: stock del negozio (Dark Stores, Ship from Store), stock di magazzino e stock futuro (in fase di rifornimento).

* Studio Omnicanale: Come i retailer possono servire i clienti post-Covid
** Tendenze del commercio al dettaglio e dell’e-Commerce 2022, Forrester

Altre letture